lunedì 16 maggio 2016

Peace

Oggi - o meglio, stamattina, ore 11.59 - mi sento in pace col mondo. Sarà il lunedì di vacanza dopo un anno di lavoro (cit.), o che mi sono concessa un caffè vero della moka (hai sentito vecchiaccio?! si, ho messo il dolcificante non lo zucchero).

Sta di fatto che in questi momenti mi chiedo perché io viva gran parte del mio tempo in uno stato rancoroso tipo il Mimmo Repetto di Sorrentino, impegnata a stilare una lista di persone e situazioni che non sopporto.

Stamattina i miei rancori sono azzerati, i miei rimpianti acquietati, lo zaino pesante dei ricordi poggiato in un angolo. Vedo davanti a me solo pagine bianche da riempire, progetti da concepire, mondi - più umani che geografici - da scoprire.