mercoledì 27 maggio 2015

Il tempo e' cambiato

Non so bene quando e' avvenuto il passaggio. Forse mentre dormivo. O forse, come tutti i passaggi importanti, e'stato il prodotto di sforzi e lotte intestine e fatiche mentali quotidiane  e poi un giorno, tipo oggi, me me sono resa conto.

E' cambiata la mia percezione del tempo.

Tra i segnali c'e' che non ho piu' voglia di vivere scimmiottando i vent'anni, e non ho piu' voglia di vivere in un continuo e costante rimpianto nostalgico di un passato mitizzato. E non ho piu' voglia di pensare che cio' che e' tricolore e' buono e giusto e tutto cio'che viene dopo e' male e peccato.

Le rivoluzioni sono bellissime quando si completano.

(ok va bene in altre parole si poteva dire che sono vecchia. Ma mi piace. Abbastanza.)