lunedì 30 settembre 2013

New York

Greenwich Village
Wow. Lo, so, scopro l'acqua calda nel trovare New York un posto indiscutibilmente fichissimo.

La sorpresa piu' grande e' che mi sono sentita immediatamente a casa. Un effetto che per ora mi ha fatto solo Roma. Sento che una parte di me ha sempre abitato qui, e provo continuamente una sensazione di deja vu.

Insomma mi sembra di esserci gia' stata. Saranno i film di Woody Allen, saranno Friends e 30 Rock, i libri di Kerouac, i fotoreportage sul D di Repubblica?  Saranno i racconti dei parenti emigrati?
Dall'Empire State Building
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                O sara' che davvero qui per le strade cammina tutto il mondo, per cui e' impossibile essere fuori posto?

Il Village e'la parte che mi e' piaciuta di piu', ovviamente
Quel che rimane di tempi eroici...

Solo una zona mi ha delusa: Little Italy. Di quei tempi avventurosi in cui una parte dei miei parenti lascio' il Piemonte in cerca di fortuna e'rimasto solo un negozio di ravioli. E quell'aria che speravo di captare, anche solo da un particolare di qualche edificio, da un angolo di una strada, e'andata persa nella fila di ristoranti che potrebbero esserci in qualsiasi citta'di qualsiasi posto al mondo.

..solo patacche per i turisti
Giusto qualche bandiera