lunedì 25 marzo 2013

Nuove professioni bruxellesi

In questa bolla di socialità forzata, dove vigono l'utilitarismo del contatto umano e l'amicizia funzionale, dove le relazioni si vendono come panini e le culture si incontrano goffamente tra l'Exki di Luxembourg e l'Aspria club di Arts-Loi, il mio spirito imprenditoriale ha partorito alcune idee per nuovi business.

Figure professionali a metà fra un sociologo della comunicazione e uno psicologo, fra un imbonitore televisivo e un animale da salotto. Esperti di socializzazione che combinano le abilità comunicative dei paesi latini con lo humour e l'accento britannico, conditi da un pizzico di raffinato savoir faire parigino. Figure lubrificanti, vaselina di quei rapporti umani tanto falsi quanto cruciali per il buon andamento delle relazioni istituzionali, e dell'Unione europea in generale.

Per ora ho in mente due job description.

Annuncio numero 1: Conference facilitator
Stanco di passare la pausa caffè delle conferenze da solo? Dopo un evento torni a casa con le tasche piene di biglietti da visita....i tuoi? Ai cocktail chiaccheri con le tartine al salmone? Prova il conference facilitator! Discreto conoscitore della tattiche di networking più sofisticate, è capace di lubrificare anche le situazioni sociali più secche. Si insinua come una biscia fra una conversazione e l'altra e tra una battuta sul tempo e una sulla cravatta di Barroso riuscirà a presentarti quelli che contano, portandoti discretamente alla loro attenzione. Finalmente ti cagherà qualcuno oltre ai camerieri, e sarai subito pieni di nuovi biglietti da visita. Degli altri, questa volta. 

Annuncio numero 2: il Male Escort
Oggigiorno, una donna sola non è più un tabù. Noi donne possiamo guidare la macchina, andare al cinema, riparare un rubinetto, senza bisogno del classico battacchio a fianco. Godiamo della vita da single nella metropoli, dove cinema, teatro, palestra e ogni genere di divertimento sono fruibili nella più deliziosa solitudine. E via discorrendo, tra una favola e l'altra.
Però. Però.
Ammettiamolo, ci sono occasioni in cui il rigido ambiente diplomatico tradizionale richiede una presenza maschile al proprio fianco. Cocktail, cene di gala, ricevimenti in ambasciata. Il protocollo è protocollo, e un'amica proprio non si può, anche nell'eventualità (orrore) che fosse davvero la propria partner. Il nostro Male Escort è ciò che fa per voi. Di bella presenza, elegante, abile conversatore su un vasto spettro di policy areas, l'escort vi accompagnerà facendovi sentire decisamente meno sfigate. Anzi, vi sentirete delle vere principesse se a fine evento, ancora cariche di energia, vorrete fruire dei servizi aggiuntivi privé. Cifre trattabili.

Per cui. Se siete a piedi dopo un CAST in Commissione, se siete disoccupati fra uno stage e l'altro, o semplicemente volete dare una svolta alla vostra vita capitalizzando sulle vostre capacità di relazionarvi agli altri (che tanto non possono più servirvi a molto visto che i rapporti veri sono fuori moda), rivolgetevi pure all'indirizzo di questo blog. Astenersi perditempo.