martedì 11 gennaio 2011

Malaffare tedesco

Durante la mia consueta tristissima pausa pranzo, mentre mi avviavo al tavolo con il mio vassoio di plastica per un frugale pasto simil-indiano, ho incontrato un'amica portoghese. Faccia da funerale, stress visibile nell'addentamento vorace del panino simil-italiano.

- Che c'è?
- oggi pomeriggio devo discutere col capo, non se ne può più...
- che succede?
- a causa dei favoritismi verso un parente, sta mandando a monte il lavoro degli ultimi mesi...e sta complicando la vita a tutti

Ecco i soliti italiani/greci/spagnoli, ho pensato scuotendo la testa.

- E di dov'è? - ho chiesto, giusto pro-forma, con la faccia rassegnata-e-colpevole-ma-con-una- punta-di-ironia di chi già sa di appartenere al Paese di Pulcinella.

Risposta: "è tedesco".

....

Goduria!

Un altro ottimo episodio della serie non siamo solo noi.