martedì 16 novembre 2010

Sciopero della fame al Corriere

Bell'articolo sullo sciopero della fame avviato in questi giorni da una giornalista del Corriere della Sera. Anzi, una collaboratrice, il che è molto diverso, e denota un essere umano di serie B o C. Il direttore del Corriere l'ha invitata a ritrovare "serenità e misura". Un muro di ipocrisia. Perché invece il Corriere non ritrova un po' di dignità e rispetto per la legge, almeno nei contratti dei dipendenti?